Il Programma Annuale è predisposto dal Dirigente Scolastico, e proposto al Consiglio di Istituto dalla Giunta Esecutiva, che ha anche il compito di proporre all’approvazione del CdI eventuali variazioni nel corso dell’anno. Le variazioni conseguenti ad entrate finalizzate sono adottate per decreto del Dirigente e trasmesse per conoscenza al Consiglio di Istituto Il Consiglio di Istituto, che in quanto organo collegiale di governo esercita le funzioni di indirizzo politico-amministrativo dell’istituzione scolastica.

                La gestione amministrativa delle scuole è regolata dal Decreto Interministeriale 44/2001, Regolamento concernente le "Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche", che all’articolo 3 definisce il Programma Annuale: L'attività finanziaria delle istituzioni scolastiche si svolge sulla base di un unico documento contabile annuale (…) predisposto dal dirigente scolastico (…) e proposto dalla Giunta esecutiva con apposita relazione e con il parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori, entro il 31 ottobre, al Consiglio d'istituto o di circolo (…). La relativa delibera è adottata dal Consiglio d'istituto entro il 15 dicembre dell’anno precedente a quello di esercizio e comunque improrogabilmente entro il 14 febbraio;  successivamente il Consiglio verifica  il grado di attuazione entro il 30 giugno dell’anno di riferimento. La realizzazione del Programma, e la predisposizione dei documenti necessari per verificarne lo stato di attuazione, spettano al Dirigente Scolastico

                Nella relazione predisposta dal Dirigente scolastico sono illustrati gli obiettivi da realizzare e la destinazione delle risorse in coerenza con le previsioni del piano dell'offerta formativa (P.T.O.F.) e sono sinteticamente illustrati i risultati della gestione in corso alla data di presentazione del programma.  Nel programma sono indicate tutte le entrate, aggregate secondo la loro provenienza nonché gli stanziamenti di spesa aggregati per le esigenze del funzionamento amministrativo e didattico generale, per i compensi spettanti al personale dipendente per effetto di norme contrattuali e/o di disposizioni di legge, per le spese di investimento e per i singoli progetti da realizzare. Le spese non possono superare, nel loro complessivo importo, le entrate. (...)  Le competenze in tema di Programma Annuale.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.