Laboratorio della legalità

Docenti esperti: sig. Anna Maria Bardellotto, Giulia Migneco, Pierpaolo Romani, prof.sse Paola Arati e Giuseppina Manca

Docenti tutor: prof.sse Michela Faganello e Mariuccia Tonon

26 alunni

Una piattaforma 2.0 consentirà ai giovani di dialogare e scambiare idee e materiali su temi di attualità di particolare interesse sociale sviluppando competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, nonché il senso di responsabilità e di solidarietà, promuovendo una cultura della legalità, attraverso una riflessione attiva e applicativa sui temi della giustizia, della lotta alle mafie e della pace. Privilegiando la didattica laboratoriale e progettuale soprattutto per lavori di gruppo e ambiti disciplinari, il lavoro didattico verrà organizzato in modo che il discente si renda artefice del proprio sapere utilizzando diverse fonti di informazione. Il carattere trasversale delle tematiche affrontate, favorirà il potenziamento e la valutazione delle competenze disciplinari e delle competenze chiave di cittadinanza, che sono quelle che rendono lo studente autonomo e responsabile del proprio apprendimento. Nella realizzazione del laboratorio, si prevedono contatti con associazioni che da anni si battono per il rispetto dei diritti umani, come Amnesty, Associazione A Buon Diritto,  Associazione Antiraket, Libera Veneto etc. o con persone in grado di fornire testimonianze rilevanti vissute direttamente o indirettamente, al fine di provocare il dibattito e la riflessione su temi che inducano le giovani generazioni a riflettere sul rispetto dei diritti umani.

Le fasi applicative di questo progetto quindi prevedono:

  1. un dibattito in classe su un tema di interesse comune, recentemente affrontato dai media, al fine di verificare il grado di consapevolezza e di informazione dei presenti;
  2. una divisione della classe in gruppi che, utilizzando il laboratorio di informatica o servendosi di device forniti dall'Istituto o anche di semplici smartphone di proprietà degli utenti, condurranno una ricerca sulla base di domande guida dell’insegnante inerenti al tema prescelto. La ricerca potrà essere arricchita anche da esperienze personali vissute direttamente o indirettamente dai presenti;
  3. un’elaborazione scritta da parte di ogni gruppo di quanto trovato, corredata preferibilmente da una riflessione conclusiva;
  4. un riadattamento complessivo, da parte del docente,  di tutto il materiale raccolto, per consentire l’inserimento dello stesso all'interno del sito e il successivo utilizzo di altri studenti.

[VEDI ALTRO...]


Pubblicata il 16 marzo 2018

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.